Anche l’operaio vuole il figlio dottore…

Pubblicato in La "penisola" dei cassintegrati

    dicembre 1st, 2010

            >Clicca per ingrandire<
Questo non è un articolo. Non vuole e non può esserlo. La cronaca la fanno gli altri giornali. I quotidiani. Noi qui parliamo del paese reale. Ci interessa raccontare le persone che lottano e per farlo spesso usiamo la forma della testimonianza diretta.

Ecco la mia testimonianza, quella di una redattrice di questo blog ma soprattutto di una studentessa.

Del 29 novembre ricorderò il silenzio di centinaia di miei colleghi seduti per terra con le gambe incrociate e la testa in su, che ascoltavano Roberto Saviano ricordare gli studenti dell’Aquila morti sotto le macerie della Casa dello Studente. Nessun brusio. Questa è stata la rivoluzione più grande che posso scrivere. Interesse, rispetto, consapevolezza. Leggi il resto di questa notizia»