Una penisola di cassintegrati, purtroppo

Chi non lotta ha già perso...
Cari amici dell’Isola dei cassintegrati, come ben sapete la nostra protesta ha raggiunto una visibilità nazionale senza precedenti nella storia della contestazione operaia. Siamo passato per le tv, i giornali e abbiamo invaso la Rete con le nostre rivendicazioni. Il tutto, come sempre abbiamo detto, è merito del sostegno trasversale che abbiamo ricevuto non solo dai sardi ma anche da tutti coloro che, come noi, soffrono le stesse ingiustizie.

La nazione è un vivaio di proteste: lo si può vedere anche attraverso una speciale mappa di Google, che ci mostra i presidi di tutte le occupazioni nazionali. Ci sembra quindi doveroso ricordare che siamo tutti naufraghi del lavoro, nella stessa barca abbandonata alle onde di un mare in tempesta. C’è chi ha occupato i ponti, chi i tetti, chi le fabbriche, o chi ha manifestato davanti ai palazzi del potere.
Leggi il resto di questa notizia »