Aggiornamenti dai Media Nazionali

Bonanni: «La chimica deve vivere»

  (La Nuova Sardegna – 09/06/2010)

 «L’Eni deve rilanciare Porto Torres. Nell’isola la situazione è più grave»

CAGLIARI. Donne in pensione a 65 anni a partire dal 2012 e, nelle proiezioni future, i giovani a settant’anni. Raffaele Bonanni, a Cagliari per i lavori del Consiglio generale della Cisl, sorride: «E un fulmine a ciel sereno, l’Europa si comporta come un maramaldo». Per il segretario nazionale della Cisl la manovra del governo è ispirata da una filosofia ben nota e soprattutto facile: far pagare la crisi sempre e solo ai lavoratori.

    Salvatore Bonanni
«Non va bene», afferma Bonanni, «chiediamo al Governo di incontrarci per poter capire dove questo ulteriore peso può e deve essere scaricato».
- La crisi non è uguale per tutti, in Sardegna è più grave anche per la mancanza di alternative rispetto alle altre regioni, cosa farà il sindacato?
«Siamo molto preoccupati per quello che sta accadendo in Sardegna. La crisi si sta facendo sentire in maniera forte e provoca la chiusura di molti impianti: tredicimila lavoratori stanno vivendo con gli ammortizzatori sociali in deroga. E per fortuna che siamo riusciti ad avere i finanziamenti per la cassa integrazione, altrimenti…. In alcuni casi ci sono stati risultati importanti, come per Alcoa, in altri stiamo incalzando il governo». Leggi il resto di questa notizia »