Aggiornamenti dai Media Nazionali

E dopo le croci…ECCO LA LAPIDE!

giugno 2nd, 2010

E così stamattina, accanto alle 60 croci bianche che da gennaio ricoprono il prato attorno alla torre aragonese di P.To Torres, in presidio dal 7  Gennaio (5 mesi), sorella dell’isola dei cassintegrati, è spuntata una lapide.

Non si sa da dove sia venuta fuori, gli operai si sono limitati a constatare la sua presenza accanto le croci. L’epitaffio della lapide recita: “Questa lapide è il simbolo della morte del lavoro a P.to Torres e nel territorio. Addolorati, con finta, lo partecipano governo, Eni e Scajola“.

La situazione in Sardegna è nerissima, la crisi è profonda, e il governo non sembra avere intenzione di risolvere una situazione, quella della chimica, che potrebbe salvare migliaia di posti di lavoro e produrre ricchezza. In un mercato – quello del PVC – che non è in crisi, e di cui l’Italia finirebbe (come avviene già ora con gli impianti fermi da novembre) a importare il materiale dall’estero per milioni di euro.

A tutto questo, Governo, Eni e Scajola (ritiratosi dalla vertenza ormai da tempo) partecipano. Con finta.